Disable Preloader
Sito realizzato da:

Chi siamo

La Fondazione Antiusura "Interesse Uomo" Onlus si costituisce a Potenza nel 2002 ad opera del Ce.St.Ri.M. (Centro Studi e Ricerche sulle Realtà Meridionali), dell’Amministrazione provinciale di Potenza e dell’Anci di Basilicata.

Costituita ai sensi di legge, con regolare riconoscimento della personalità giuridica, è iscritta nell’elenco delle organizzazioni, tenuto presso il Ministero dell’Economia, ammesse ai benefici previsti dalla legge n.108/96.

Dopo dieci anni di attività sul territorio della provincia di Potenza, dal 31 luglio 2012 la Fondazione ha modificato la propria natura divenendo “Fondazione di partecipazione”, estendendo l’operatività all’intero territorio nazionale e aprendo a nuovi soci nazionali e territoriali.

La Fondazione si impegna a prevenire e contrastare il fenomeno dell'usura, sostenendo attraverso azioni mirate quanti, versando in condizioni economiche precarie e non hanno più accesso al credito ordinario, e quanti essendo già vittime degli usurai, intendono denunciare. 

Inoltre, offre sostegno alle vittime delle richieste estorsive da parte delle organizzazioni criminali.

Le nostre attività in breve:

Aiutiamo persone che vivono particolari situazioni di disagio economico;

Facilitiamo il loro accesso al credito bancario attraverso prestazioni di garanzia;

Assistiamo e sosteniamo con un servizio di consulenza legale e psicologica quanti ne hanno bisogno;

Accompagniamo e affianchiamo, in modo riservato e anonimo, le vittime di usura nel loro cammino verso la denuncia e nell’accesso ai benefici previsti dalla Legge;

Realizziamo nelle scuole percorsi di sensibilizzazione sull’uso responsabile del denaro, gestione responsabile del debito, consumo critico;

Organizziamo convegni, seminari e dibattiti pubblici per informare e approfondire l’evoluzione del fenomeno.

Le notizie

La Fondazione

"Stare vicino alle vittime vuol dire far sentire anche una vicinanza fisica, stare accanto nel senso letterale del termine. E' quello che facciamo quando, oltre ad accogliere il grido di aiuto di chi è vittima di usura, oltre all'accompagnamento alla denuncia e al reinserimento sociale, decidiamo di costituirci parte civile dei processi che nascono proprio grazie a quelle denunce".

Leggi la notizia