‘Ndrangheta, Fondazione “Interesse Uomo” parte civile nel maxi processo Aemilia

La Fondazione antiusura ”Interesse Uomo” è stata ammessa come parte civile nel maxi processo “Aemilia” che conta 147 imputati, di cui 15 per reati di usura aggravata dal metodo mafioso.

La richiesta di costituzione è stata accolta oggi dal collegio presieduto dal giudice Francesco Maria Caruso, nel corso della terza udienza del processo che si celebra a Reggio Emilia.

La fondazione antiusura, che ha sede a Potenza ma opera a livello nazionale grazie alla collaborazione con gli sportelli “Sos Giusitizia” di Libera, è presieduta da don Marcello Cozzi che ha accolto con soddisfazione la notizia di ammissione: “Con questo riconoscimento, che segue la costituzione di parte civile della Fondazione nel processo Kiterion -costola dell’operazione Aemilia- si chiude un cerchio. Abbiamo accompagnato alla denuncia sia in Calabria che in Emilia Romagna e saremo vicino alle vittime in tutta la fase processuale, che è la più delicata. Chi denuncia non è più solo e, grazie alla rete capillare di Libera, possiamo raggiungere le vittime su tutto il territorio nazionale”.

Avvocato Josè ToscanoA rappresentare legalmente la fondazione Interesse Uomo è l’avvocato Josè Toscano che spiega le ragioni della richiesta di costituzione: “Nello Statuto della Fondazione è specificato che il fine delle attività della Fondazione è il contrasto al fenomeno dell’usura ma noi non ci sentiamo lesi soltanto nell’identità statutaria, quanto soprattutto perché portatori di interessi di tutta quella parte della società civile che è stata danneggiata dalle attività criminali. Certo, sarà tutto da dimostrare in fase processuale, ma l’accoglimento della nostra istanza ci sembra già un risultato significativo”.

L’avvocato Toscano, 38 anni, che ha maturato una vasta esperienza in materia di reati quali l’usura, il racket e l’estorsione connessi alla criminalità organizzata, segue i processi della fondazione antiusura insieme al collega, l’avvocato Giacomo Di Modica.

La fondazione Interesse Uomo sostiene le vittime di usura che denunciano e le accompagna nelle aule dei Tribunali in tutte le fasi del processo e si è già costituita parte civile in altri dieci procedimenti giudiziari.

In foto l’avv. Toscano