Etica, cultura e bellezza. Le strade per una nuova economia 

 

Qualche immagine del bellissimo e partecipato convegno, “Etica, cultura e bellezza. Le strade per una nuova economia” organizzato a Matera dalla Fondazione Interesse Uomo e in collaborazione con la Conferenza episcopale di Basilicata, Dicastero Vaticano per lo sviluppo umano integrale,Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie, Cestrim Onlus, Banca Popolare Etica e con il patrocinio della Fondazione Matera- Basilicata 2019 e la Camera di commercio della Basilicata.
Un momento di confronto per offrire risposte a quanti  vivono situazioni di fragilità sociali ed economiche, a quanti non avendo accesso al credito ordinario sono a rischio di finire fra le braccia degli usurai, e a quanti fra quelle braccia ci sono già finiti, non solo ci ha dato la possibilità di verificare come quello dell’usura sia un mondo in veloce e continua trasformazione sia nelle sue modalità che nei suoi protagonisti (dai classici strozzini di quartiere alle mafie e alla criminalità organizzata), una riflessione amara sul concetto di “economia che uccide” su cui sovente si sofferma il magistero di Papa Francesco. Questi scenari, dunque, ci hanno permesso di  interrogarci su quale modello di sviluppo immaginare in alternativa a quello attuale per il quale lo sfruttamento della persona non è un semplicemente incidente casuale ma un suo principio strutturante, e in modo particolare in che modo l’etica, la cultura e la bellezza possono porsi come elementi determinanti in un processo di umanizzazione dell’economia.